LE ANTICHE RADICI DELLA CULTURA SALENTINA

Il Salento, stretta e lunga penisola che si estende tra Adriatico e Ionio, ricopre una superficie di oltre 5.000 Km² e si protrae a sud delle Murge inferiori. Uno degli aspetti che caratterizza il paesaggio salentino è il fenomeno carsico rappresentato dall’azione dell’acqua sul terreno calcareo attraverso cui si determinano erosioni della superficie esterna determinando la formazione di doline e grotte.

Il Salento è un meraviglioso mondo che racchiude arte, tradizione popolare e storia antica come testimoniano i dolmen, i menhir, le specchie, le pajare e i muretti a secco. Il paesaggio rurale è rimasto intatto. Le pietre sembrano raccontare la travagliata storia di questa terra saccheggiata dai popoli nel tempo.

Ogni città del Salento è un gioiello di rara bellezza nel quale si trovano centri storici con case a corte e balconate particolari che danno un tocco antico e che contrasta con la fantasia del mondo moderno. Masserie fortificate, imponenti torri costiere, palazzi nobiliari, chiese barocche abbelliscono ogni angolo di questa splendida terra. Il Salento è una terra in cui si sono generate diverse culture e hanno trovato il centro del loro essere.

Il Salento è uno scrigno di arte e di storia che merita di essere conosciuto e apprezzato per le bellezze naturali, artistiche, culturali e architettoniche che caratterizzano questo lembo di terra.

 

Fonte: immaginasalento.it